lunedì 30 giugno 2014

Multidessert di riso basmati al cacao con crema di ciliegie

Nell’ultimo numero della mia rivista di cucina preferita, una pioggia di ricette a base di ciliegie.
Al mercato, i banchi inondati di ciliegie.
Sulle pagine dei bloggamici, ciliegie a profusione.
Scelgo una ricetta e mi butto nella mischia anch’io.
Individuo il banco che vende le ciliegie più grandi e più scure di tutto il mercato.
La ricetta ne richiede due etti e mezzo.
Ne compro un chilo.
Due etti e mezzo al netto dei noccioli.
Più quelle per la decorazione.
Più quelle per gli indispensabili controlli di qualità.
Test severissimi che prescrivono di testare, appunto, almeno una ciliegia su quattro.
Più quelle da far avanzare apposta.
Perché papparsi uno dopo l’altro una ventina di duroni denocciolati procura un godimento indicibile.
Torno a casa e mi metto all’opera.
Ho in mente di realizzare dei piccoli dessert formati da due gallette di riso basmati al cacao farcite con una crema di ciliegie preparata con l’ausilio di un gelificante vegetale.
Facile.
Lessate il riso, stendetelo in uno strato uniforme, ritagliate le gallette, infornatele, lasciatele raffreddare.
Frullate le ciliegie, preparate la crema, cuocetela, fatela addensare, farcite le gallette, mettete in frigo.
Facile.
Solo un problema.
Quella legge della Fisica Applicata alla Cucina secondo la quale Più tempo si passa a fissare una crema aspettando che si addensi, più tempo la crema impiega per addensarsi.
Fisso la crema, aspettando che si addensi per poter farcire le gallette.
Aspetto.
E aspetto.
E aspetto.
Finché mi romp… ehm, mi stanco di aspettare, afferro al volo quattro stampini di alluminio, li rivesto di pellicola, ci verso dentro la crema semiliquida, copro il tutto con una galletta di riso e metto in frigo:

Dessert 1: Budini di crema di ciliegie con gallette di riso basmati al cacao

Più veloce della luce.
E più veloce della luce, la crema rimasta nel pentolino si addensa nell’attimo esatto in cui le volto le spalle per preparare i quattro budini.
Come dimostrazione di quell’altra legge della Fisica Applicata alla Cucina secondo cui Una crema si addensa in un tempo inversamente proporzionale al tempo per il quale è stata fissata aspettando che si addensasse.
Con la crema quasi gelificata, non posso preparare altri budini… ma posso preparare il dessert che avevo in mente di fare!

Dessert 2: Gallette di riso basmati al cacao con crema di ciliegie

La crema è sufficiente per un solo dessert e per un paio di controlli di qualità.
Ma la mia cucina è invasa dal riso avanzato.
Potrei preparare altre gallette, ma mi sono rott… ehm, mi sono stancata di ritagliare gallette col coppapasta, e mi viene un’idea più rapida per far fuori il riso.
E per di più utilizzando anche un paio di esemplari dei più temibili ingredienti d’avanzo in cucina: gli albumi!
Ce ne sono giusto tre sul tavolo, e sento già i loro sguardi di sfida e i loro commenti maligni.
Vediamo adesso cosa farai di noi eccetera eccetera (l’eccetera eccetera è stato ampiamente sviluppato in questo post).
Mescolo il riso con un paio di albumi (il terzo si suicida gettandosi dal tavolo prima che io possa afferrarlo), verso il tutto in uno stampo, inforno e realizzo una tortina:

Dessert 3: Margherita di riso basmati al cacao e albumi

Niente male per un solo pomeriggio! :D

Nel corso della settimana successiva, però, il branco di neuroni selvaggi freme inquieto.
Qualcosa li tiene impegnati.
Lavorano a un progetto.
Un paio di giorni prima del fine settimana me lo espongono:

Dessert 4: Torta cremosa di ciliegie con riso basmati al cacao

Volo al mercato.
Doppia dose delle ciliegie più grandi e più scure che riesco a trovare.
E stessa dose di riso, ché tanto con quello che avanza... qualcosa ci farò!

Dessert 5: Piccoli sformati di riso basmati al cacao e albumi


Come si vede dalle foto, ho realizzato il multidessert con due preparazioni di base (tratte, con qualche modifica, da Cucina Naturale):

Riso basmati al cacao


Ingredienti:
300 g di riso basmati
600 ml di acqua
200 ml di latte
50 g di zucchero bianco
3 cucchiai di miele di acacia
25 g di cacao amaro in polvere
50 g di zucchero mascobado (vedi qui)

Preparazione:
Lessate il riso con acqua, latte e zucchero bianco, mescolando regolarmente, fino a quando tutto il liquido sarà stato assorbito. Il riso deve diventare cremoso e morbido. Se dopo aver assorbito il liquido il riso è ancora al dente, spegnete il fuoco, coprite la pentola e lasciate che termini la cottura a fuoco spento.
Nel frattempo mescolate in una ciotola piccola lo zucchero mascobado con il cacao in polvere setacciato.
Versate il riso in una ciotola ampia e aggiungete il miele e il composto di zucchero e cacao.
Mescolate bene con una spatola.

Crema di ciliegie


Ingredienti:
250 g di ciliegie denocciolate
250 ml di latte intero fresco
un cucchiaino di estratto liquido di vaniglia (vedi qui)
3 tuorli
70 g di zucchero bianco
25 g di maizena
6 g (una bustina) di Agaranta * (o 2 cucchiaini di agar agar)

Preparazione
Frullate le ciliegie con parte del latte.
Aggiungete al frullato il latte rimanente e l'estratto di vaniglia e scaldate il composto in un pentolino col fondo pesante.
Nel frattempo montate i tuorli con lo zucchero e unite la maizena e l'Agaranta setacciate, mescolando delicatamente.
Versate poco alla volta il latte nel composto di uova, mescolando con una frustina per amalgamare, cercando di non formare grumi.
Versate il tutto nel pentolino e mettete sul fuoco.
Sempre mescolando, portate a bollore e cuocete per 3-4 minuti prima di togliere dal fuoco.
La crema si addenserà raffreddandosi e gelificherà in frigorifero.
Importante: l'agar agar teme le temperature estive, quindi tenete le vostre preparazioni in frigorifero fino al momento di servirle o perderanno la loro compattezza! (Tradotto per i foodblogger: Sbrigateve a ffa' le foto che sennò ve se squaja tutto!)

* L'Agaranta è un gelificante vegetale biologico a base di agar agar. Una bustina da 6 g è equivalente a 6 fogli di gelatina. L'ho acquistata in un negozio NaturaSì (come sempre, non è pubblicità ma solo informazione!).


E adesso... la multiricetta!

Dessert 1

Budini di crema di ciliegie con gallette di riso basmati al cacao



Ingredienti per 4 o 5 budini:
metà della dose di riso (dovrebbe essere sufficiente per 10-12 gallette)
tutta la dose di crema di ciliegie, leggermente raffreddata
cioccolato bianco, fuso e leggermente raffreddato
gocce di cioccolato bianco e ciliegie intere per decorare

Preparazione:
Stendete il riso, leggermente raffreddato (ma non freddo, altrimenti le gallette non staranno insieme), su un foglio di carta da forno all'altezza di 1 cm.
Con un coppapasta da 8 cm di diametro ricavate dei dischi e trasferiteli (ho usato una spatola larga e sottile) su una leccarda rivestita di carta da forno.
Infornate le gallette a 180° per 15-20 minuti per farle asciugare e rapprendere.
Sfornatele, trasferitele su una gratella e lasciatele raffreddare.
Foderate quattro stampini di alluminio con la pellicola per alimenti lasciandola sporgere dai bordi, riempiteli con la crema e coprite con una galletta di riso (accertatevi che il bordo superiore degli stampini abbia lo stesso diametro delle gallette!).
Coprite le gallette con i bordi della pellicola e mettete in frigo per almeno un'ora.
Schiacciate leggermente le ciliegie alla base premendole contro un piano, poi immergetele nel cioccolato bianco tenendole per il picciolo per glassarle. Appoggiatele su un pezzo di carta da forno e lasciate rassodare il cioccolato, poi trasferitele in frigo.
Sembra incredibile, ma le ciliegie restano in piedi... a patto però che le abbiate schiacciate alla base e che il cioccolato sia leggermente denso quando le glassate. Lasciatelo comunque consolidare prima di trasferire le ciliegie in frigorifero.
Sformate i budini e decorateli appena prima di servire con le ciliegie glassate, le gocce di cioccolato bianco e il cacao in polvere.

Dessert 2

Gallette di riso basmati al cacao con crema di ciliegie

da "Cucina Naturale"


Ingredienti per non so quanti dessert, dato che io ne ho fatto uno solo:
metà della dose di riso
tutta la dose di crema alle ciliegie
cacao in polvere e ciliegie per decorare

Preparazione:
Stendete il riso, leggermente raffreddato (ma non freddo, altrimenti le gallette non staranno insieme), su un foglio di carta da forno all'altezza di 1 cm.
Con un coppapasta da 8 cm di diametro ricavate dei dischi e trasferiteli (ho usato una spatola larga e sottile) su una leccarda rivestita di carta da forno.
Infornate le gallette a 180° per 15-20 minuti per farle asciugare e rapprendere.
Sfornatele, trasferitele su una gratella e lasciatele raffreddare.
Fate raffreddare la crema finché sarà abbastanza densa da poter essere spalmata in uno strato omogeneo e spesso sulle gallette senza colare e farcite le gallette pareggiando i bordi.
Decorate con le ciliegie intere e il cacao in polvere.

Dessert 3

Margherita di riso basmati al cacao e albumi


Ingredienti per uno stampo da 20 cm:
metà della dose di riso
2 albumi
zucchero a velo e ciliegie per decorare

Preparazione:
Mescolate il riso freddo con gli albumi, amalgamando bene con una spatola.
Versate il composto in uno stampo (imburrato e spolverizzato di cacao in polvere se non è di silicone) e infornate a 170° per circa 30 minuti.
Sformate la tortina dopo 5-10 minuti se lo stampo non è in silicone, altrimenti lasciatela intiepidire prima di sformarla.

Dessert 4

Torta cremosa di ciliegie con riso basmati al cacao



Ingredienti per uno stampo a cerniera di 24 cm:
metà della dose di riso
il doppio della dose di crema di ciliegie
50 g di cioccolato bianco
ciliegie intere per decorare

Preparazione:
Imburrate e spolverizzate di cacao in polvere il fondo dello stampo e i bordi fino all’altezza di 1 cm circa.
Versate il riso e schiacciatelo sul fondo dello stampo in  uno strato uniforme.
Infornate a 180° per 20 minuti, sfornate e lasciate raffreddare.
Nel frattempo preparate la crema di ciliegie e fatela intiepidire.
Ungete leggermente con poco olio i bordi dello stampo freddo e versatevi dentro la crema tiepida.
Ponete in frigo a consolidare per tutta la notte.
Togliete la torta dal frigo e passate lungo i bordi dello stampo una spatola sottile di plastica flessibile (o una lama sottile) per staccare la crema, poi delicatamente sganciate la cerniera e liberate la torta (io l’ho servita sul fondo stesso della tortiera).
Schiacciate leggermente le ciliegie intere alla base premendole contro un piano, poi immergetele nel cioccolato bianco, fuso e leggermente raffreddato, tenendole per il picciolo per glassarle. Appoggiatele su un pezzo di carta da forno e lasciate rassodare il cioccolato, poi trasferitele in frigo.
Le ciliegie restano in piedi a patto che le abbiate schiacciate alla base e che il cioccolato sia leggermente denso quando le glassate. Lasciatelo comunque consolidare prima di trasferire le ciliegie in frigorifero.
Passatele in frigo per far rapprendere il cioccolato.
Decorate la torta con le ciliegie glassate al cioccolato bianco e rimettetela in frigo fino al momento di servirla.

Nota 1: Quando ho preparato questa torta, un imprevisto mi ha costretto a frullare le ciliegie un po' di tempo dopo che le avevo denocciolate e tagliate a pezzi per frullarle. Le ciliegie si sono ossidate e la crema ha preso un colore scuro anziché rosa come quello dei dessert 1 e 2. Il sapore era comunque gradevole, ma mi è spiaciuto per il colore... e confesso pubblicamente che avrei rifatto la torta senza esitare e soltanto per proporre una foto migliore, se non fosse stato che dopo una settimana intera passata a mangiare budini di ciliegie e gallette di riso al cacao, e con la prospettiva di un'altra settimana piena di sformatini di riso e albumi, non ne potevo proprio più di riso al cacao e crema di ciliegie!
Nota 2: Ho fatto questa torta proprio durante la prima ondata di calore della stagione. Io e Magno abbiamo dovuto decorare la torta in salotto e allestire il set fotografico sotto al condizionatore, e siamo riusciti a scattare pochissime foto perché sia la torta che le ciliegie glassate rischiavano di sciogliersi davanti ai nostri occhi. Quindi, se volete prepararla, sbrigateve a fa' le foto, e se volete offrirla ai vostri amici invitateli a casa vostra... e assolutamente non trasportate la torta nel bagagliaio della macchina fuori città! :D

Dessert 5

Piccoli sformati di riso basmati al cacao e albumi



Ingredienti per 6 sformatini:
metà della dose di riso
un albume

Preparazione:
Mescolate il riso freddo con l’albume, amalgamando bene.
Versate il composto negli stampini (imburrati e spolverizzati di cacao in polvere se non sono di silicone) e infornate a 170° per circa 30 minuti.
Lasciate intiepidire gli sformatini prima di toglierli dagli stampi.


Ricapitoliamo la multiricetta?


Un ultimo, piccolissimo spunto, prima di farla finita co' tutto 'sto riso e tutta 'sta crema di ciliegie.
La base di riso è senza glutine.
Senza burro.
Senza uova.
Vegetariana.
E se il riso sta insieme omettendo latte e miele, diventa pure vegana.
Al resto della torta pensateci voi, e magari fatemi sapere.
Purché sia senza ciliegie! :D

6 commenti:

  1. Santi numi ma che profusione di ricette!!!! Ed una tira l'altra...forse perché sono tutte a base di ciliegie...mah?! appoggio in pieno la necessità e l'importanza dei test di qualità! eheheheheheheh ;-) e che ridere mi hai fatto quando hai scritto + volte di esserti rot...ehm stancata! allora succede anche ad altri, non solo a me!!
    Mi appunto tutte queste ricette perché meritano di essere provate e complimenti per il lavoro dei neuroni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che non succede solo a te... ihihih... magari le ricette non le fare tutte insieme! :D
      Grazie per i complimenti, in effetti il branco si è dato parecchio da fare!
      A presto!

      Elimina
  2. No dico...
    Come si fa a commentare un post del genere???
    C'è bisogno di un branco di neuroni attivissimi e non sopiti come i miei in questo momento!!!!

    Franciiiiiii, ma quanta roba hai tirato fuori con un po' di riso e di ciliegie?????
    Mai fatto un dolce con il riso... e ora ne sono terribilmente incuriosita!!!

    Faccio la conta e vedo quale dei 4 esce... :DDDDDDDDD
    ♪♫♫♪ Ambarabacciccìccoccò, tre galline sul comò...♫♪♪♫

    Abbraccio mega! :**************

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai dimenticato GLI ALBUMI! :D
      Ero partita per fare qualche dolcetto... e poi gli eventi mi hanno trascinato!!!
      Quale ricetta è uscita dalla tua conta? ;)

      Elimina
    2. ... la busta n. 2

      Ops.... il dessert numero 2!! :DDDDDDDDDDDDDD

      p.s. porca la miseria!!!!! come ho fatto a dimenticare gli ALBUMI????? Scema io....

      Elimina
    3. Vedrai che loro invece non si dimenticheranno affatto di te! :D :D

      Elimina

Benvenuti in casa GaudioMagno!
Lasciateci un pensiero, ci farà piacere e vi risponderemo appena possibile. :)

I commenti pubblicitari con link a siti di vendita online sono invece considerati altamente molesti e NON VERRANNO PUBBLICATI: preghiamo i venditori di rivolgersi altrove.

Ti potrebbero interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...