venerdì 17 ottobre 2014

Zuppetta di miglio e lenticchie rosse con fiori di zucca croccanti

Non è mia abitudine magnificare le ricette che pubblico sul blog.
Do per scontato che si capisca che, se una ricetta arriva qui sul blog, si tratti di qualcosa di buono.
Però a volte faccio un'eccezione, per alcune ricette.
Questa è una di quelle volte.
Stavolta lo devo dire chiaramente: questa zuppetta è stratosfericamente, assurdamente buona.
Lo devo dire perché, quando l'ho messa in tavola per la prima volta, non avrei scommesso un soldo bucato su una zuppetta di due soli ingredienti, condita esclusivamente con sale, olio e pepe.
Quanto mi sbagliavo.
Adesso non posso più farne a meno.
E' la zuppa che preparo più frequentemente in assoluto... E anche dopo averla preparata tante, tantissime volte, ogni volta il primo boccone mi sorprende.
Due ingredienti che ho sempre in casa e pronta in mezz'ora.
Buona calda in inverno, fredda in estate e tiepida in autunno e primavera.
Perfetta da portare in ufficio il giorno dopo.
Sapori delicatissimi, esaltati dall'olio e dal pepe.
Se poi aromatizzate l'olio lasciandovi in infusione delle erbe aromatiche fresche, diventa una bomba di gusto.
Se unite i fiori di zucca freschi, aggiungendoli all'ultimo momento in modo che i petali restino croccanti, è il tripudio del palato.
Se cercate una coccola in una giornata stressante, questa è la vostra zuppetta.
Godetevela!

Zuppetta di miglio e lenticchie rosse con fiori di zucca croccanti



Ingredienti per due persone:
100 g di miglio decorticato
100 g di lenticchie rosse
5 fiori di zucca
sale
pepe misto o pepe nero
olio extravergine d'oliva, puro o aromatizzato con erbe fresche tritate... ma è obbligatorio che sia di ottima qualità

Preparazione:
Sciacquate accuratamente il miglio e le lenticchie rosse, versateli in una pentola e unite 900 ml di acqua fredda.
Portate a ebollizione, abbassate il fuoco al minimo e lasciate cuocere per circa 20 minuti.
Togliete dal fuoco, salate e aggiungete i fiori di zucca mondati e ridotti in filetti.
Mescolate e servite immediatamente, completando il piatto con una macinata di pepe e un filo d'olio.


Questa ricetta partecipa al 100% GLUTEN FREE FRI(DAY) di Gluten Free Travel and Living.

I Love Gluten Free (FRI)DAY – Gluten Free Travel & Living

14 commenti:

  1. Il miglio...
    Questo altro sconosciuto...

    Ma quante cose imparo io da te???
    E questa zuppetta mi piace così tanto...! Me la immagino fumante nei piatti con l'arrivo dei primi freddi (ma quando arriva il freddo??? Io adoro il freddo!).

    Vado di caccia al miglio e mi preparo...; chissà che non sia un rito propiziatorio per le temperature da brrrrrrrrrrrrrrrrrrrrividi... :DDDDDDD

    Grazie Franci :****
    Ti auguro un felice we!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il miglio è un cereale molto interessante. Una volta ci ho fatto uno sformato ottimo... e mi sa che lo rifarò, giusto per darti un'altra idea! ;o)
      Comunque anche tiepida, con questa bella temperatura estiva, non è male la zuppetta!
      Un bacione e buon fine settimana!

      Elimina
  2. Lo trovo giustissimo, se una ricetta piace é giusto che lo si ammetta (io lo faccio sempre ;-), ma faccio il contrario anche quando succede che una ricetta mi viene male, lo dico e basta, inutile fare finta di nulla)! Ci credo eccome che é buona, leggendo tutti gli ingredienti e amando io le zuppe di questo genere è palese! Baci cara e buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Virginia!
      Buona serata e buon fine settimana a te!

      Elimina
  3. Ma pensa te che pochi giorni fa al supermercato ho comprato la quinoa e vicino c'era il miglio. Stavo per prenderlo poi ci ho ripensato.
    Ok zuppetta da provare! Grazie Franci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che a me la quinoa non è simpatica per niente... mi è piaciuta solo in questi muffin!
      Un bacione e grazie a te!
      P. S. Ieri ho fatto il tuo tortino di patate e funghi... spettacolare!!!!

      Elimina
  4. Ma dai sono contenta che ti sia piaciuto!!!!!

    La quinoa non ti piace? Non mi dire così che io ancora non l'ho cucinata mai mangiata! Vabbè proverò i tuoi muffin! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ci faccio tanto, con la quinoa, ma a Nico piace molto, quindi... non ti resta che provarla! ;o)

      Elimina
  5. Ehi ma qui c'è una zuppetta di tutto rispetto!!! Complimenti e buon GFFD...anche se di lunedì ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Ti dirò che la mia giornata settimanale senza glutine non coincide quasi mai con il venerdì!
      Anzi, non cade mai nello stesso giorno... e questa settimana è proprio oggi... e a pranzo ho mangiato proprio questa zuppetta! :D
      Grazie per la visita!

      Elimina
  6. Arrivo di martedì addirittura, ma non credo che sia tardi per imparare l'arte di questa zappetta, che mi confinfera assai! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è mai troppo tardi, Stefania!
      Soprattutto per un piatto che si prepara in meno di mezz'ora! ;o)

      Elimina
  7. Io ci credo davvero che sia la fine del mondo. Fai bene a magnificare questo piatto. Visto che ho tutto, peraltro..... magari ci provo ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che ti dico? A forza di vederla e di parlarne... mi sta venendo voglia di nuovo!
      Stasera la preparo per cena! ;o)

      Elimina

Benvenuti in casa GaudioMagno!
Lasciateci un pensiero, ci farà piacere e vi risponderemo appena possibile. :)

I commenti pubblicitari con link a siti di vendita online sono invece considerati altamente molesti e NON VERRANNO PUBBLICATI: preghiamo i venditori di rivolgersi altrove.

Ti potrebbero interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...