venerdì 22 agosto 2014

Papaccelle ai capellini spezzati

Mezzo pacco di capellini all'uovo.
Quegli spaghettini sottili sottili riuniti in matassine, buoni per minestre in brodo.
Tre matassine sane, e uno strato di tre dita di spaghettini spezzati in pezzettini di non oltre un centimetro di lunghezza.
Che farne?
La soluzione più ovvia sarebbe cuocerli in brodo.
A Ferragosto.
Ma nonostante io sia un'irriducibile delle minestre, anche in estate, e nonostante le basse temperature di questa estate finta, il brodo a Ferragosto proprio no.
E allora?
Alle matassine sane pensa il marito.
Capellini all'uovo con le zucchine.
Ma quelli spezzati?
Decido che questo è un compito per il Branco.
Il branco di neuroni selvaggi che scorrazzano nel mio cervello come cavalli imbizzarriti nella steppa.
Li chiamo tutti a raccolta per coordinarli.
Appoggio la confezione di pasta sul tavolo della sala riunioni e sottopongo loro il quesito.
Richiedo una soluzione issima: non ho voglia di cucinare, e il dolore alla schiena non mi permette di stare in piedi a lungo.
Mi assicurano che studieranno una soluzione adatta alle mie esigenze.
Un quarto d'ora più tardi, un gruppo di loro effettua un sopralluogo nel frigo e nella dispensa.
Stilano con attenzione un inventario delle risorse disponibili.
Si interessano in particolare a un barattolo di polpa di pomodoro e a sei papaccelle, comprate prima del mal di schiena per essere riempite di riso, che ora languono in frigorifero.
Mezz'ora dopo mi presentano il loro progetto, fondato su precise basi logiche e scientifiche:
Se nelle papaccelle puoi mettere il riso, allora ci puoi mettere anche i capellini spezzati, poiché i capellini spezzati, per dimensioni e forma, sono assimilabili al riso. Inoltre, essendo spaghetti, stanno bene col pomodoro.
Ineccepibile!
Non è fantastico poter contare su un branco così? :D

Papaccelle ai capellini spezzati



Ingredienti:
6 papaccelle grandi
100 g circa di capellini spezzati (a occhio, un pugnetto di capellini per ogni papaccella)
400 g di passata di pomodoro (o di polpa a pezzi, frullata)
1 cucchiaio colmo di parmigiano grattugiato
basilico fresco
origano
aglio in polvere (o aglio fresco tritato, se non vi crea problemi... a me ne crea!)
olio extravergine d'oliva

Preparazione:
Lavate e asciugate le papaccelle.
Tagliate le calotte, togliete i semi e tenetele da parte.
Svuotate ogni papaccella dai semi, salate leggermente l'interno e disponetele tutte in una pirofila.
Mettete i capellini spezzati (devono essere spezzati uniformemente e non devono esserci piccoli ammassi di capellini come residuo delle matassine) in una ciotola e unite la polpa di pomodoro frullata o la passata.
Aggiungete qualche cucchiaio di acqua (circa 100 ml), il basilico spezzettato, l'origano, l'aglio, il parmigiano e un cucchiaio d'olio.
Mescolate delicatamente per amalgamare i capellini con la passata e riempite le papaccelle (a me piace riempirle fino all'orlo, ma tenete presente che in cottura la pasta si gonfia e la calotta della papaccella si solleva se la riempite completamente).
Rimettete a posto le calotte (ovviamente dovete posizionarle facendo in modo che i bordi tagliati combacino perfettamente!) e infornate in forno statico preriscaldato a 200° per circa 45 minuti. Controllate comunque la cottura dopo i primi 30 minuti, e proseguitela fino a far asciugare l'acqua che si raccoglierà sul fondo della pirofila.
Non ho oliato la pirofila né usato la carta da forno, e non ho cosparso le papaccelle di olio prima di infornarle... ma nulla vi vieta di farlo!

7 commenti:

  1. che meraviglia, mi vien voglia di provarli!!!Non parlarmi di mal di schiena,sono dieci giorni che vado avanti con la sciatica, prima si pensava al colpo della strega, sono imbottita di medicinali e non posso piu' godermi l'estare!!!baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sciatica l'ho provata anch'io, anni fa... una cosa orribile!
      Spero che i medicinali ti aiutino. Io ho fatto sei iniezioni di medicinali misti... e sono stati come acqua fresca! :o(((
      Se riesci a reggerti in piedi prova le papaccelle, sono gustose e c'è da faticare poco!
      Un bacio e ti (ci) auguro giorni migliori! ;o)

      Elimina
  2. Ottima idea, molto bello da vedere questo piatto e soprattutto sarà molto buono da gustare! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Virginia!
      Gustosissimo, sì! :o)

      Elimina
  3. Accidenti Franci stai ancora così con la schiena?
    Bella idea le papaccelle! ;)
    Ti auguro di rimetterti al più presto!
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo sì... va a giornate, e non se ne vede la fine... :o(
      Un bacio a te e grazie. :*

      Elimina

Benvenuti in casa GaudioMagno!
Lasciateci un pensiero, ci farà piacere e vi risponderemo appena possibile. :)

I commenti pubblicitari con link a siti di vendita online sono invece considerati altamente molesti e NON VERRANNO PUBBLICATI: preghiamo i venditori di rivolgersi altrove.