venerdì 14 novembre 2014

Zuppa di castagne e piselli secchi

Nei commenti al post della frittata al forno coi peperoni e i fiori di zucca dibattevamo, io e alcuni dei nostri venticinque lettori, se fosse il caso di considerare belli i gatti certosini delle dirimpettaie, anche quando saltano sui muretti dei balconi altrui per papparsi le frittate al forno coi peperoni e i fiori di zucca.
Il dibattito si concludeva sostanzialmente a favore di tali gatti.
Ora vorrei aprire un nuovo dibattito, tra me e quelli dei nostri venticinque lettori che riterranno di parteciparvi.
Se sia cioè il caso di considerare ancora belli i gatti certosini delle dirimpettaie quando, scendendo nel proprio giardino per raccogliere la salvia e i fiori di zucca, si calpesti inavvertitamente un ricordo morbido e odoroso lasciato nell'erba dai suddetti gatti, lo si porti saldamente azziccato alla suola delle scarpe da esterno su per la scaletta e fino all'entrata della cucina, e si sia costretti a procedere all'immediato lavaggio degli abiti indossati nonché delle sopracitate scarpe da esterno e del pavimento del balcone della cucina, mentre all'interno della stanza la pentola con le cicerchie, dimenticata e lasciata incustodita sul fornello, tracima spandendo allegramente sul piano cottura l'acqua per la lessatura dei succitati legumi.
E mentre la lavatrice canta il suo ritmico, monotono ritornello, mentre la pentola continua a borbottare e a spargere acqua, nuovamente dimenticata a causa dell'improvvisa urgenza della scrittura del presente post, mentre Arturo da stamattina risulta latitante, dichiaro aperto il dibattito.

La pubblicazione della ricetta con le cicerchie, essendo stata quest'ultima eseguita in una giornata poco propizia per l'attività culinaria, viene rimandata a data da destinarsi.

Zuppa di castagne e piselli secchi



ricetta originale tratta da "Cucina Naturale"

Ingredienti per 4 persone:
350 g di marroni (peso a crudo e con la buccia)
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 scalogno
1 rametto di rosmarino
2 foglie di alloro
200 g di piselli secchi
1 cucchiaino di timo secco
1 litro di brodo vegetale
peperoncino in polvere
2-3 cucchiai di mandorle a lamelle

Preparazione:
Lessate le castagne, sbucciatele, eliminate la pellicina interna, spezzettatele grossolanamente e tenetele da parte.
Scaldate l'olio in una pentola dal fondo pesante e fatevi appassire lo scalogno, tagliato a fettine sottili, con il rosmarino e le foglie di alloro spezzate a metà.
Aggiungete le castagne e fatele insaporire a fiamma bassa per alcuni minuti.
Unite i piselli secchi, sciacquati e scolati, il timo sbriciolato, il brodo vegetale caldo, il peperoncino in polvere e cuocete finché i piselli saranno morbidi (i miei hanno impiegato un'ora). Eliminate il rametto di rosmarino prima che perda gli aghi.
Tostate le mandorle in una padella antiaderente dal fondo spesso per 4-5 minuti a fuoco medio. Quando saranno dorate e profumate toglietele dalla padella e fatele raffreddare in un piatto.
Quando i piselli saranno cotti, prelevate con un mestolo forato un po' di castagne e di piselli e metteteli da parte. Frullate il resto della zuppa con un frullatore a immersione fino a ottenere una crema liscia.
Versate la crema nelle fondine, disponete al centro i piselli e le castagne messi da parte e completate con un filo d'olio a crudo e le scaglie di mandorle.


Questa ricetta partecipa al 100% GLUTEN FREE FRI(DAY) di Gluten Free Travel and Living.

I Love Gluten Free (FRI)DAY – Gluten Free Travel & Living

4 commenti:

  1. Sto svenendo! Adoro le castagne, sopratutto nelle zuppe!!! Io le metto nella zuppa di fagioli e le adoro!
    e mi hanno fatto anche dimenticare il dibattito che hai aperto… spero che sia successo anche a te ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vogliamo la ricetta della zuppa di fagioli!!!! :D
      Per il dibattito non ti preoccupare, è sempre aperto! ;o)

      Elimina
  2. Presente!
    Apriamo il dibattito?
    Mi domando come si fa ad andare in giardino con le stesse scarpe in cui si entra in casa! Ahhahahaah! Scherzo, ľ evento è increscioso. :D

    A favore dei gatti però c'è sempre che fa tanto comodo a tutti quando, grazie a loro, non circolano topi nelle vicinanze. ;) Eh lo so sono di parte. ;) Il problema sai qual è? I disagi che incontrano i vicini di casa non li hanno i padroni dei gatti! A me è difficilissimo che mi rubino cose da mangiare. Ho tutto sotto chiave, cosa che giustamente non fa chi non li ha. Perché dovrebbe?!?
    Vabbè la mia arringa in difesa di Arturo l'ho fatta. A proposito, dov'è finito?

    Vengo al piatto, sostituto della cicerchia. Adoro le zuppe, l'ho detto più volte, e tu ne sei
    diventata la regina!
    :*
    p.s. guarda te se riesco a mettermi in pari coi tuoi post!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai che ce la fai! Te ne manca solo uno! :D

      Preciso che le scarpe erano da esterno... le usiamo solo per scendere in giardino, anche se poi le portiamo dentro perché le precedenti ci sono state massacrate... indovina da chi! ;o)

      Sui topi hai ragione. Ho visto coi miei occhi l'altra gatta della dirimpettaia acchiappare un topolino nel mio giardino. E' per questo che li tolleriamo!

      Arturo ha trovato un difensore. Quando si fa vivo, glielo dico!

      E per finire... se da piccola mi avessero detto che un giorno avrei cucinato (e mangiato!) così tante minestre, non ci avrei mai creduto!

      Un bacione! :*

      Elimina

Benvenuti in casa GaudioMagno!
Lasciateci un pensiero, ci farà piacere e vi risponderemo appena possibile. :)

I commenti pubblicitari con link a siti di vendita online sono invece considerati altamente molesti e NON VERRANNO PUBBLICATI: preghiamo i venditori di rivolgersi altrove.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...