mercoledì 19 febbraio 2014

Panepizza... che soddisfazione!!!!

La scorsa settimana.... durante un tranquillo (ma non troppo) giorno di lavoro....

"Amo', (non mi ha detto proprio così) non sai che ha fatto lo Ziopiero ....."

"Non lo  so che ha fatto.... sto lavorando...."

"Ha fatto questo panepizza.... lo sai che questo è l'anno dei lievitati...."

Beh che faccio, non lo faccio? A casa la pizza è mia....la faccio io....

Panepizza... che soddisfazione!!!!


(fai click sull'immagine per ingrandire)
Vediamo un po' che ingredienti ci vogliono....

Ingredienti:
300 g di farina manitoba
150 g di farina 0
340 g di acqua
2,3  g di lievito di birra
25   g  di olio extra vergine di oliva
9     g  di sale da diluire in 20 g di acqua

Sì, si può fare...ma.. ma come 2,3 g di lievito di birra????? Ma no dai....sarà lievito secco....mumble...."amo', chiedi 'npo' allo Ziopiero"....

Lo Ziopiero non è che si fa pregare per rispondere..."A Francè devi usà il lievito di birra fresco...."
Ma 2,3 g ora come li peso? Beh anche in questo caso lo Ziopiero ha la risposta pronta...

"prendi il lievito di birra (fresco) e dagli una forma uguale ad una monetina da un centesimo di euro: equivale circa ad un grammo. Ne fai due, due grammi. E ti lievita, stai tranquilla!"

Ma come sto tranquillo.... mumble.... vabbè proviamoci.... io in congelatore ho sempre del lievito di birra, non si sa mai arrivasse la voglia di pizza. Ne ho giusto 1/4 di cubetto da consumare (circa 6 g o giù di li).... ma sì dai li uso e via. Tenete presente che,  per fare la pizza con 500 g di farina, uso mezzo cubetto di lievito di birra fresco (circa 12 g).
(fai click sull'immagine per ingrandire)
Ho seguito alla lettera le istruzioni dello Ziopiero che trovate qui. e dopo venti ore in frigo a maturare ecco il mio impasto...Wowww...
devo dire che sono rimasto piacevolmente sorpreso del risultato ottenuto e non credevo. Ora mi toccherà provare con i due grammi dello Ziopiero....

A questo punto, arriva il momento di disporre la pizza in teglia e prepararla per la cottura. Io uso una teglia in ferro simile a quelle delle pizzerie a taglio, per intenderci. Anche in questo caso ho seguito alla lettera le istruzioni dello Ziopiero e dopo aver visionato anche il filmato che trovate qua (la ricetta originale è di Silvia) e con tanto di piega a tre . Il risultato... che dite parla da solo?

(fai click sull'immagine per ingrandire)

(fai click sull'immagine per ingrandire)
Questo trancio è stato farcito con mortadella (mortazza...) e groviera a memoria di quand'ero bambino e la mia nonnina, che al paese aveva un piccolo alimentari, mi faceva una bella merenda con pizza bianca (del forno del paese) spaccata a metà e ripiena di un paio di fette di mortadella e un paio di fette di groviera tagliate al momento... ne andavo matto.


Quest'altro trancio invece è stato farcito con prosciutto e groviera....e abbiamo provato anche con mozzarella vaccina e prosciutto...spettacolare in entrambe le versioni.

E che fai, ti pappi tutto questo e con cosa lo innaffi? Beh, la vedete quella bottiglia in secondo piano? Vino IGT Lazio da uve Viognier... per i puristi del vino non è proprio una scelta azzeccatissima, ma avevo aperto questa bottiglia a pranzo per accompagnare una spettacolare mozzarella di bufala della pianura pontina e allora abbiamo proseguito e devo dire che tanto male non ci stava.
Il produttore consiglia di abbinare questo vino (13% vol) con pesce crudo o anche sashimi...seeee  lallero... ma se io ho voglia di sperimentare?

Ad ogni modo anche una buona birra... io vado matto per le weiss bier, le birre di frumento, però se ne avessi avuto in casa avrei stappato anche una bollicina metodo classico.
Seeeee ma che sta a dì? Mi vorresti dire di pasteggiare con uno spumante metodo classico? E perché no? Prova.... soprattuto se lo accompagni con cibi che hanno una caratteristica di untuosità... Machevordì? A Magno.... ahooo parla come magni. Beh, tu prova ad accompagnare un flut di metodo classico con una tartina di pane con su, che so, una fettina di lardo, o di coppa o di mortadella, e lascia che i sapori invadano il cavo orale (ci risiamo.... ah sì, scusa, la bocca) e poi mi dirai. Però, mi raccomando bevi poco ma bevi bene... solo se poi non devi guidare... A Magno... ma mo te metti a fa' pure la paternale... ma si dai.... scusa se mi permetto... però io sto qua a scrivere di cose buone che fanno bene al corpo e all'anima e non ti dico questo? Dai su, concedimelo.

Beh, concedetemi di ringraziare lo Ziopiero e anche Silvia

A presto....

P.s. ma che ho scritto il mio primo post del nostro blog??? ma, ma, che davero...eh sì....


9 commenti:

  1. wow! complimenti! e per la focacciona e per il postesordio :)

    RispondiElimina
  2. France', ma che bello! Hai esordito con una ricetta che mi vede coinvolto!
    L'originale è di Silvia, ma io posso vantarmi di averla "battezzata"!!!

    Adesso la dovete fa' co du' grammi! Svotateve le tasche e fate usci' sto centesimo, su!!!
    :))))

    BaScioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, Zi'... nun te fa' senti' da Nico, che il panepizza l'ha fatto lui!! :D
      Io però c'ho un quesito per te ;o)
      Dati i seguenti ingredienti:
      - lievito di birra fresco/secco
      - farina 00, 0 e pure manitoba
      - zucchero, miele, malto in polvere per panificazione
      Constatata l'ASSENZA del seguente strumento:
      - impastatrice
      Constatato che alla scuola dei lievitati i Nipoti sono al seguente livello:
      - asilo
      Tutto ciò premesso, la BlogNipoteAppenaAcquisita ti chiede quanto segue:
      COME LO FACCIO IL PANE?
      Un bacio, Zietto! :o)

      Elimina
    2. oddio lo Ziopiero che si è seduto su questa tavolata....che bello....però ha ragione Franci, il misfatto l'ho combinato io e l'esordio è proprio il mio. Prometto che ci proverò a farla "co du grammi"... anche perchè visto il risultato, che ho ottenuto con la metà del lievito che normalmente uso per 500g di farina, la cosa mi intriga!!! Grazie ancora allo ZioPiero :-)))))

      Elimina
    3. So tutto, Nico. Pure della moneta da 20€!!!! :))))
      Franci: il pane lo fai come lo faccio io, cioè con 0,1 g di lievito per un chilo di farina! ;)
      Lo trovi qui

      Elimina
  3. Ehi Nico!
    Congratulazioni per il tuo neoblog e per il panepizza!

    D'accordo sulle bevande, anche per la non azzeccatissima scelta ( come direbbero i puristi, io no eh!) del vino, chè mica ce se po' beve l'acqua co' 'sta pizza!

    Alla prossima ;-)

    RispondiElimina
  4. Favoloso il tuo pane pizza , ci voglio provare anch'io, questa ricetta mi ha conquistato . un saluto Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. U saluto a te, Daniela. La ricetta è facile, parola di un uomo che cucina... lol se ti va prova come dice lo Ziopiero "co du grammi de lievito" e magari fammi sapere. Ciaooooo

      Elimina

Benvenuti in casa GaudioMagno!
Lasciateci un pensiero, ci farà piacere e vi risponderemo appena possibile. :)

I commenti pubblicitari con link a siti di vendita online sono invece considerati altamente molesti e NON VERRANNO PUBBLICATI: preghiamo i venditori di rivolgersi altrove.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...